Verso la Chirurgia Ortopedica Ambulatoriale

INTERNATIONAL MEETING ORTHOPEA
7-8 Giugno 2019

WELCOME

ERAS (enhanced recovery after surgery):
un approccio terapeutico ormai conosciuto, affermato e consolidato in molti ambiti chirurgici di Paesi Europei, Stati Uniti e Nord America.

Ma qual è oggi la realtà italiana in tema di Eras? Siamo noi in linea con gli standard ed i risultati riportati in Letteratura? Siamo noi protagonisti e innovatori di questo “modo di curare” che tanti vantaggi sembra aver portato in termini sia clinici sia economici?
L’opinione di Orthopea è che, specialmente in ambito ortopedico, l’esperienza italiana di rapid recovery sia agli albori, e ancora di più che l’approccio ERAS
in chirurgia protesica non sia sugli stessi standards delle realtà europee a noi più vicine.
Le ragioni sono da rinvenire non tanto in problematiche relative alle “tecniche cliniche” quanto ad un approccio alla cura che vede come unica soluzione la realtà ospedaliera; ancora troppo poca attenzione alla preparazione e alla informazione del paziente e dei care givers che spesso “subiscono” il processo di cura in modo passivo e non vengono coinvolti come protagonisti e attori partecipi; una Medicina del Territorio inadeguata a gestire il periodo postoperatorio del paziente non completamente riabilitato; pregiudizi culturali che riguardano medici, personale sanitario, popolazione e istituzioni.
Tutto ciò si traduce in discomfort per i pazienti, giornate di degenza inappropriate, complicanze dovute a malattie nosocomiali ed in particolare a infezioni.

Al 1° Meeting Internazionale, Orthopea mostrerà esperienze di Centri Europei in cui la chirurgia ortopedica protesica ambulatoriale è già realtà ed in cui la degenza media ospedaliera di due giorni è lo standard. Non mancheranno anche esperienze di professionisti italiani che già da alcuni anni si “cimentano” con il precorso ERAS in chirurgia protesica, mossi  dall’entusiasmo e dal fascino che questo tipo di approccio di cura dimostra in termini di benefici per i pazienti; supportati dai pochi centri ospedalieri illuminati, ma sostanzialmente isolati in un mondo sanitario e culturale che concepisce “l’Ospedale” come l’unico luogo che eroga cure sanitarie.
Il 1° Meeting Internazionale Orthopea intende mostrare che anche nel nostro Paese esistono le competenze che permettono di avere in ambito ortopedico protesico un approccio terapeutico più moderno, orientato alla centralità del paziente, con degenze ospedaliere contenute, diversa allocazione di risorse umane ed economiche, in modo da rendere il percorso di cura più efficace, efficiente e soprattutto più performante in termini di outcome.
Non perdiamo quindi l’occasione di spingerci oltre e di farci tentare e affascinare, secondo la consolidata tradizione Orthopea, dalla sfida di navigare verso Galassie più lontane e innovative.
Paolo Perazzo

INFORMAZIONI GENERALI

SEDE

Palazzo Stelline
Corso Magenta, 61 – 20123 Milano (Italy)

COME SI RAGGIUNGE LA SEDE
Metro: MM1/MM2 Cadorna, MM1 Conciliazione, MM2 S.Ambrogio
Treno: FNM Stazione Cadorna
Tram: 16 – 19
Autobus: 50 – 58 – 67 – 94

QUOTE DI ISCRIZIONE

Medici € 183,00 (€ 150,00 + IVA)
Infermiere/Fisioterapista/Tecnico Ortopedico € 61,00 (€ 50,00 + IVA)
Soci Esra/Orthopea* € 146,40 (€ 120,00 + IVA)
*In regola con la quota associativa 2019

ISCRIZIONI E PAGAMENTO
L’evento formativo è riservato ad un massimo di 200 partecipanti.
È possibile iscriversi on line andando sul sito www.mzcongressi.com Per effettuare l’iscrizione è necessario cliccare in homepage sul link
“Registrati ad un evento” e dopo aver selezionato l’evento di interesse, registrarsi cliccando sul pulsante “Iscrizione on-line”. Seguendo le indicazioni si potranno effettuare l’iscrizione e il relativo pagamento, con carta di credito o bonifico. Le iscrizioni verranno automaticamente accettate in ordine di arrivo, sino ad esaurimento dei posti disponibili. Non saranno accettate iscrizioni senza il relativo pagamento.

LA QUOTA D’ISCRIZIONE COMPRENDE
• Partecipazione ai lavori scientifici
• Accesso alla zona espositiva
• Assegnazione crediti ECM
• Ristorazione durante l’evento
• Kit Congressuale
• Attestato di partecipazione

CANCELLATION POLICY
Tutte le cancellazioni pervenute tassativamente per iscritto alla segreteria organizzativa entro il 27 maggio 2019 daranno diritto al rimborso del 30% della quota d’iscrizione. Le cancellazioni pervenute dopo tale data non daranno diritto ad alcun rimborso; i rimborsi saranno eseguiti dopo la fine del Congresso.

CREDITI ECM PROVIDER ECM: MZ CONGRESSI ID 966-260981

All’evento sono stati attribuiti 7,7 crediti ECM per le seguenti figure professionali: Medico Chirurgo (Anestesia e Rianimazione, Direzione Medica
di Presidio Ospedaliero, Medicina dello Sport, Medicina Fisica e riabilitazione, Organizzazione dei servizi sanitari di base, Ortopedia e traumatologia)
Fisioterapista, Infermiere, Tecnico Ortopedico Area obiettivi formativi di Sistema
L’obiettivo formativo dell’evento è: Applicazione nella pratica quotidiana dei principi e delle procedure dell’evidence based practice (ebm-ebn-ebp)

Ricordiamo che per avere diritto ai crediti formativi ECM è obbligatorio:
frequentare il 90% delle ore di formazione, compilare il questionario di valutazione dell’evento, sostenere e superare la prova di apprendimento
online. L’attestato di partecipazione sarà consegnato al termine del Convegno, mentre il certificato riportante i crediti ECM sarà generato
direttamente online se il test avrà esito positivo. Si avrà a disposizione 1 tentativo per il quiz ECM.

FACULTY

Giovanni Albano, Bergamo
Enrico Barbara, Castellanza (VA)
Mario Carletti, Varese
Franco Carli, Montreal (Canada)
Massimo Castoldi, MIlano
Fabio Costa, Roma
Vittore Costa, Paris (France)
Alessandro Castagna, Rozzano (MI)
Thierry De Polignac, Annecy (France)
Romualdo Del Buono, Castellanza (VA)
Paolo Grossi, Milano
Giorgio Mirabile, Milano
Moulay Ahmed Méziane, Domont (France)
Roberta Monzani, Milano
Francesco Nicosia, Genova
Massimo Nolli, Piacenza
Matteo Parrinello, Milano
Paolo Perazzo, Milano
Luigi Reale, Milano
Sergio Romagnoli, Milano
Tiziana Rumi, Milano
Marco Scardino, Milano
Andrea Tognù, Bologna
Francesco Verde, Bergamo
Fabio Verdoni, Milano

Eventi passati